Trixo Logo Alternate
Giorgio Chiellini

Giorgio Chiellini: Un Nerd delle Carte Collezionabili?

Forse non tutti sanno che Milano ospita uno degli eventi più attesi per gli appassionati di carte collezionabili: il Collect IT. Quest’anno, l’evento ha la partecipazione straordinaria di Giorgio Chiellini come ospite d’onore che porta con sé non solo la sua passione per il calcio, ma anche il suo entusiasmo per questo “fenomeno” particolare ma molto interessante.

L’iniziativa

Collect IT è un evento annuale dedicato agli appassionati di carte collezionabili, fumetti, action figures e tutto ciò che ruota attorno al mondo del gaming e del collezionismo. Lo spazio polifunzionale del Superstudio di Milano ha ospitato una round table con l’ex capitano della nazionale, per i fan più affezionati una sessione di autografi irripetibile. Proprio per l’occasione, Pedro Demetriou, senior designer Topps, ha realizzato una carta esclusiva ispirata all’uomo vitruviano con Chiellini come protagonista: disponibile in due versioni numerate, limitate e destinate a diventare dei veri pezzi da collezione con un valore notevole nei prossimi mesi.

La presenza di Giorgio Chiellini

Giorgio Chiellini, noto per la sua carriera calcistica stellare non si è tirato indietro all’invito promosso da Topps, il leader mondiale nella produzione di carte e collezionabili che proprio quest’anno ha ottenuto la licenza ufficiale UEFA per la collezione di carte e figurine dedicate a EURO 2024, gli europei di calcio previsti in Germania dal 14 giugno. Con un programma ricco di attività e la partecipazione di protagonisti del settore, Collect IT ha celebrato al meglio il collezionismo italiano in tutte le sue forme.

Giro d’affarti considerevole

Il mercato delle carte collezionabili sportive negli ultimi anni infatti sta conoscendo una crescita esponenziale, arrivando a toccare numeri da capogiro: solo nel 2022 era stato valutato ben 9,69 miliardi di dollari, ma entro il 2030 raggiungerà la cifra record di almeno 20,48 miliardi. Un giro d’affari considerevole che coinvolge sempre più appassionati disposti a spendere cifre esorbitanti pur di aggiungere alla loro collezione la carta tanto rara, quanto desiderata. La più costosa di sempre, un Mickey Mantle del 1953 prodotto da Topps e gradato SGC 9, è stata venduta qualche anno fa
all’incredibile somma di 12,5 milioni di dollari
. Un settore vivace e florido, che per la prima volta si mette in mostra in Italia grazie al card show tricolore interamente dedicato ai collezionisti e agli amanti di carte da gioco.

Le prospettive

Dop un periodo di grande entusiasmo ed enormi vendite con Magic The Gathering nel 1993, per capirci le carte della Wizards of the Coast, il fenomeno aveva visto un rapido ridimensionamento. Ma dopo il ritorno del marketing prepotente realizzato da Pokemon, Harry Potter e Star Wars, i giochi di carte sono tornati alla ribalta, affiancati da un collezionismo esclusivo e mirato. L’esponenziale incremento delle loro vendite sopratutto online ha portato il tutto a ridefinire i propri confini e diventare un fenomeno di massa, anzi globale, con i volumi d’affari di tutto rispetto come sopra citati. NFT & co. stanno complendo l’opera aprendo il mondo a nuovi confini inesplorati.

Collezionare o giocare con le carte non ha età, dai più piccoli a chi con le figurine è cresciuto dagli anni ’50 in poi. Di sicuro, un’occasione unica per riunire diverse generazioni sotto un unico interesse, senza distinzioni di alcun tipo e senza litigare. Guai comunque a chi prova a toccare un loro mazzo di carte, il senso di attaccamento è molto alto. Non ci credete? Provate a farlo, noi ve l’avevamo detto!

Foto credits GDG PR

Condividi questa notizia!
Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter
Telegram
Email